Nuovo sopralluogo all’impianto Ama

Nuovo sopralluogo all'impianto Ama

Via Salaria arriva in Europa e a Roma si discute per mandare al massimo l’impianto

NUOVO SOPRALLUOGO ALL’ IMPIANTO AMA

Proseguono i cattivi odori nella zona di Via Salaria e il Comitato di Quartiere Villa Spada si rivolge al Parlamento Europeo. «E’ una richiesta di audizione e abbiamo inviato un file con tutti i documenti consegnati a suo tempo in Regione ai consiglieri regionali della Commissione Ambiente e ai vari politici» afferma Adriano Travaglia presidente del Comitato.

In agosto l’amministrazione del IV municipio ha presentato un documento congiunto per la delocalizzazione dell’impianto, ma è solo la Regione Lazio che può decidere sulla questione.

Secondo Stefano Ripanucci , presidente commissione ambiente del municipio, lo spostamento richiede dei tempi lunghi e potrebbe avvenire nel momento di un riassesto del sistema del trattamento dei rifiuti a Roma e nel Lazio.

L’emergenza rifiuti, infatti, riguarda tutta la regione e ciò comporta che se c’è da un lato i cittadini vogliono la diminuzione delle 750 tonnellate trattate giornalmente, dall’altro la magistratura chiede che l’impianto lavori al massimo, per spedire sempre meno rifiuti a Malagrotta. Si sta discutendo infatti sulla possibilità di aumentare le tonnellate lavorate fino a 1000, aumentando le ore di lavoro ed evitando che il costo di costruzione di un quinto impianto possa finire nelle bollette dei cittadini.

Il 13 agosto presso l’ARPA Lazio il Presidente del IV municipio Cristiano Bonelli ha incontrato tutti i soggetti istituzionalmente preposti alla risoluzione del problema di Via Salaria. In seguito il 18 settembre è avvenuto un sopralluogo all’interno della struttura AMA: presenti fra gli altri la commissione ambiente del IV Municipio, la commissione sanità di Roma Capitale, il direttore tecnico della società AMA Spa, Riccardo Caminada.

«Come municipio è la terza visita per la commissione ambiente. É sicuramente un modo per rendersi conto della situazione direttamente sul posto e di monitorare lo stato dell’andamento dell’impianto» ha dichiarato Ripanucci, presente al sopralluogo. Riccardo Corbucci, Vicepresidente del Consiglio del IV Municipio, è giunto alla sua quinta visita: «Abbiamo visto che ci sono giornate in cui i rifiuti sono più numerosi rispetto le altre volte, sintomo che non sempre si riescono a smaltire le 750 tonnellate giornaliere. Questo potrebbe essere un elemento per comprendere quali sono le origini dei cattivi odori».

Presente al sopralluogo anche Adriano Travaglia che ricorda l’assemblea di protesta contro l’impianto AMA, giovedì 27 settembre alle 18:30 presso i giardinetti di Largo Cortona.

Alessandra Fantini

Fonte:  LA VOCE del Municipio 21-9-2012

Annunci

Informazioni su Alessandra Fantini

donna resistente nell'Italia dei cervelli in fuga
Questa voce è stata pubblicata in LA VOCE e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...